Come illuminare una moderna smart home

Come illuminare una moderna smart home

Se avete necessità di illuminare una moderna smart home non potete non fare ricorso alle ultime tecnologie d’illuminazione presenti sul mercato. Prima di tutto è necessario affidarsi all’illuminazione a LED, una tecnologia che oltre a consentire risparmio energetico offre una durata di moltissimi anni a tutti i punti luce. La loro longevità non è infatti mai inferiore alle 15.000-20.000 ore. Sotto il profilo del design, inoltre, i punti luce a LED possono essere integrati in modi diversi, come strisce o pannelli. Ma quando si parla di smart home e di illuminazione si parla soprattutto di piattaforme domotiche, dalle più semplici che sfruttano il protocollo Wi-Fi a quelle che utilizzano delle tecnologie appositamente sviluppate per il mondo dell’Internet of Things, come lo sono il protocollo ZigBee e Z-Wave. Queste ultime permettono al segnale di viaggiare anche a lunghissime distanze con bassi consumi energetici abitualmente collegati ad applicazioni o assistenti virtuali. 

Uno degli aspetti fondamentali di una casa smart sono le piattaforme home necessarie e funzionanti come centraline. Dalle stesse viene infatti gestito tutto il sistema degli accessori della smart home, come telecamere, serrature e termostati. I tre grandi ecosistemi sono Apple HomeKit, Google Home e Amazon Alexa. Come scegliergli? In base al sistema su cui si desidera basare la gestione della propria smart home perché i prodotti acquistati devono essere compatibili con le piattaforme.

Inoltre occorre pensare anche alla compatibilità con il sistema IFTTT, perché permette di far dialogare tra loro i prodotti smart. 

Per quanto concerne l’illuminazione d’interni il catalogo, per ogni brand più famosi è completo, interessante e funzionale.

La serie Hue di Philips, ad esempio, presenta prodotti che sfruttano il protocollo ZigBee e si interfaccia con tutti i maggiori ecosistemi. Nel catalogo dell’azienda sono presenti anche prodotti per il controllo, come due interruttori wireless e un sensore di movimento.

 

Yeelight, invece, offre degli ottimi prodotti a dei prezzi decisamente più economici e si affida al protocollo Wi-Fi; i prodotti Yeelight si integrano però solo  con gli ecosistemi di Google a Amazon così come i prodotti del brand Lohas, noti per i faretti con attacco GU10 che si presentano in due versioni, una bianca con temperatura colore regolabile, ed una che copre lo spettro RGB.