<!--:it-->Ristrutturazioni: incentivi fiscali 2017<!--:-->

Ristrutturazioni: incentivi fiscali 2017

Ristrutturazioni: incentivi fiscali 2017

Con l’approvazione della Legge di stabilità 2017 il Governo conferma importanti sgravi fiscali per chi intende ristrutturare casa, con proroga fino al 31 dicembre 2017.

Gli incentivi fiscali 2017 comprendono interventi di ristrutturazione sugli immobili e, in particolare, prevedono un bonus del 50% per le ristrutturazioni edilizie e un ecobonus del 65%.

Caratteristiche incentivi fiscali ristrutturazioni del 50%

Gli incentivi fiscali sulle ristrutturazioni edilizie in una percentuale del 50%, sono considerate su un tetto massimo di 96 mila euro e, gli interventi ammissibili, sono i seguenti:

  • Acquisto/costruzione di box e posti auto pertinenziali;
  • Eliminazione delle barriere architettoniche;
  • Cablatura e riduzione dell’inquinamento acustico;
  • Installazione di dispositivi anti-intrusione;
  • Installazione di sistemi anti-infortunio.
  • Acquisto e installazione di impianti fotovoltaici;
  • Messa in sicurezza dal punto di vista sismico;
  • Manutenzione ordinaria e ristrutturazione edilizia effettuati su tutte le parti comuni degli edifici residenziali;
  • Manutenzione straordinaria intesa come restauro e risanamento conservativo;
  • Ricostruzione o ripristino degli immobili danneggiati dalle calamità naturali;
  • Bonifica dall’amianto;

Caratteristiche ecobonus del 65%

Confermata la detrazione (Irpef o Ires) per 10 anni per un importo massimo di 100 mila euro.

L’agevolazione è concessa per chi si occupa della realizzazione di tutti gli interventi che aumentino il livello di efficienza energetica, relativa ai seguenti interventi:

  • Sostituzione di porte e finestre;
  • Installazione di nuovi climatizzatori e di pannelli solari;
  • Adeguamento antisismico della prima casa e delle attività produttive nelle zone più pericolose d’Italia.

3 years, 1 month ago Commenti disabilitati su Ristrutturazioni: incentivi fiscali 2017