RISTRUTTURAZIONI ED ECOBONUS

RISTRUTTURAZIONI ED ECOBONUS

Il Decreto Rilancio tra le misure fiscali a sostegno di imprese e cittadini prevede il super ecobonus 110%. La possibilità di ottenerlo è partita il primo luglio 2020: l’obiettivo è da una parte di alleggerire i costi di restauro, adeguamento energetico e sismico dei proprietari di abitazioni, dall’altro di favorire la ripartenza dei cantieri.

Per ecobonus genericamente si intendono quelle agevolazioni previste dallo Stato per i proprietari di immobili che decidono di effettuare lavori particolari ai loro edifici. In sintesi, sono tutti quegli interventi volti a migliorare l’efficienza energetica della struttura, ma anche la ristrutturazione, insieme a tutte le azioni mirate a migliorare le prestazioni antisismiche degli edifici.

Le detrazioni previste dal Decreto Rilancio per l’ecobonus 2020 riguardano le spese fatte dal 1 luglio al 31 dicembre 2021.

Quali interventi sono coperti dall’ecobonus

Quali sono gli interventi detraibili con l’ecobonus 110%:

  • Isolamento termico: secondo la norma gli interventi devono riguardare oltre il 25% della superficie d’intonaco, con tetto di spesa massimo di 60.000 euro riferita a ogni singola unità immobiliare.
  • Sostituzione impianti di climatizzazione invernali nelle parti comuni dei condomini: l’efficienza dei nuovi impianti deve essere almeno di classe A. Tetto di spesa fissato a 30.000 euro per ogni unità immobiliare
  • Sostituzione impianti di climatizzazione su edifici singoli: valgono le stesse regole per quelli considerati negli interventi condominiali. La detrazione spetta anche per le spese di smaltimento o bonifica dell’impianto sostituito. La spesa massima per usufruire è di 30.000 euro. 

I bonus sono cumulabili tra loro, nel senso che se si fanno lavori agevolabili con il super ecobonus e lavori agevolati con altre norme si seguiranno percorsi burocratici separati e si riceve per ogni tipologia di opere il bonus spettante; non è previsto un tetto generale di detraibilità fiscale, ma valgono i tetti previsti per ogni tipo di lavori.

La detrazione del 110% si applica anche alle spese funzionali all’esecuzione dell’intervento, quali l’acquisto di materiali, la progettazione e le spese professionali, perizie, installazione di ponteggi, smaltimento dei materiali rimossi, Iva, imposta di bollo, diritti sui titoli abilitativi edilizi.

Il superbonus del 110% spetta anche per alcuni interventi che vengono eseguiti congiuntamente ad almeno uno di quelli appena visti e che per questo vengono definiti “trainati”. Occorre prestare attenzione alla data di effettuazione di questi lavori, che possono ottenere la detrazione solo se eseguiti nell’intervallo di tempo che va dalla data di inizio lavori a quella di fine lavori degli interventi così detti trainanti. In particolare, viene riconosciuto il bonus per:

  • gli altri lavori di riqualificazione energetica;
  • l’installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici;
  • installazione di impianti fotovoltaici connessi alla rete elettrica e di sistemi di accumulo a questi integrati.

Gli interventi antisismici

Gli interventi antisismici che danno diritto alla detrazione del 110% sono tutti quelli compresi nell’attuale sismabonus con un limite di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare, ma senza vincoli sul numero massimo di immobili su cui effettuare gli interventi. Infatti, l’unico requisito richiesto è che le abitazioni si trovino nella zona sismica definita. Sono detraibili anche le spese sostenute per la realizzazione congiunta di sistemi di monitoraggio strutturale continuo ai fini antisismici. 

Al posto della detrazione, si può decidere di cedere il credito d’imposta corrispondente a un’impresa di assicurazione con la contestuale stipula di una polizza che copre il rischio di eventi calamitosi o di altro genere.

In alternativa, in accordo con il fornitore si può ottenere uno sconto in fattura di importo massimo pari alla spesa da sostenere, che recupera poi come credito d’imposta, oppure si può optare per la cessione a terzi, comprese banche e finanziarie.

Contattateci in privato per ulteriori informazioni e/o approfondimenti.

Il Team di Acheo Design

1 month ago Commenti disabilitati su RISTRUTTURAZIONI ED ECOBONUS